Céline Dion spera in un miracolo per guarire

Céline Dion ha detto che spera in un miracolo per vincere la sua battaglia contro la sindrome della persona rigida, diagnosticatale nel 2022

35
Céline Dion spera in un miracolo per guarire
Céline Dion

Céline Dion ha detto che spera in un miracolo per vincere la sua battaglia contro la sindrome della persona rigida, diagnosticatale nel 2022.

“Non ho sconfitto la malattia, perché è ancora dentro di me e lo sarà sempre. Spero in un miracolo, un modo per curare questa malattia con la ricerca scientifica, ma per ora devo imparare a conviverci.”

La sindrome della persona rigida è un disturbo autoimmune del sistema nervoso, provoca rigidità muscolare grave e progressiva e spasmi degli arti inferiori e della schiena. Non esiste ancora una cura per curare questa patologia.

Céline Dion si sottopone a terapia atletica, fisica e vocale cinque giorni alla settimana per contrastare gli effetti della malattia: “Lavoro sulle punte dei piedi, sulle ginocchia, sui polpacci, sulle dita, sul canto, sulla voce… devo imparare a conviverci adesso e smettere di mettermi in discussione. All’inizio mi chiedevo: perché proprio a me? Come è successo? Cosa ho fatto? È colpa mia?  Ho questa malattia per qualche motivo sconosciuto”.

“Per come la vedo io,” ha continuato, “ho due scelte: o mi alleno come un atleta e lavoro duro, oppure stacco la spina ed è finita, rimango a casa, ascolto le mie canzoni, sto davanti allo specchio e canto per me. Ho scelto di lavorare con tutto il mio corpo e tutta la mia anima, dalla testa ai piedi, con un’équipe medica. Voglio essere il meglio che posso essere. Il mio obiettivo è rivedere la Torre Eiffel!”

Céline Dion ha detto che non sà se tornerà mai più in tournée: “Per come stanno le cose, non posso stare qui a dirvi: ‘Sì, tra quattro mesi’. Non lo so… Il mio corpo me lo dirà. D’altra parte, non voglio solo aspettare. È moralmente difficile vivere giorno per giorno. È dura, sto lavorando tantissimo e domani sarà ancora più dura. Domani è un altro giorno. Ma c’è una cosa che non si fermerà mai, ed è la volontà. È la passione. È il sogno. È la determinazione”.

L'articolo continua dopo la pubblicità

“L’amore della mia famiglia e dei miei figli, anche l’amore dei fan e il supporto della mia squadra” è ciò che la aiuta ad andare avanti. Le persone che soffrono di SPS potrebbero non essere abbastanza fortunate o non avere i mezzi per avere buoni medici e buoni trattamenti. Ho questi mezzi e questo è un dono. In più, ho questa forza dentro di me. So che niente mi fermerà.”

Cos’è la sindrome della persona rigida?

La sindrome della persona rigida che ha colpito Céline Dion colpisce principalmente il cervello e il midollo spinale (il sistema nervoso centrale), ma causa sintomi simili a quelli di alcuni disturbi dei nervi periferici.

La sindrome della persona rigida è più comune tra le donne e si verifica spesso nei soggetti affetti da diabete di tipo 1, alcune malattie autoimmuni (come la tiroidite) o alcuni tipi di tumore tra cui tumore alla mammella (generalmente), ai polmoni, ai reni, alla tiroide, al colon e linfoma di Hodgkin.

La causa della sindrome della persona rigida può essere una reazione autoimmune, quando il corpo produce anticorpi che attaccano i propri tessuti. Nella sindrome della persona rigida, questi anticorpi attaccano le cellule nervose del midollo spinale che controllano il movimento dei muscoli. La maggior parte delle persone affette da sindrome della persona rigida presentano anticorpi diretti contro un enzima chiamato decarbossilasi dell’acido glutammico. Questo enzima è coinvolto nella produzione di un messaggero chimico (neurotrasmettitore) che aiuta a prevenire un’iperstimolazione muscolare da parte dei nervi. Quando la produzione di questo enzima diminuisce, i nervi iperstimolano i muscoli che si irrigidiscono e si contraggono.

A volte, la causa della sindrome della persona rigida è sconosciuta.

Andrea e Matteo Bocelli condividono la nuova versione di Time To Say Goodbye – guarda la performance agli oscar

Home