Il video musicale “Always” di Bon Jovi raggiunge 1 miliardo di visualizzazioni su YouTube – guarda

Bon Jovi ha inserito un altro video nel Billion Views Club. La clip della band per il loro successo del 1994, "Always", ha raggiunto un miliardo di visualizzazioni su YouTube

103
Il video musicale "Always" di Bon Jovi raggiunge 1 miliardo di visualizzazioni su YouTube - guarda

Bon Jovi ha inserito un altro video nel Billion Views Club. La clip della band per il loro successo del 1994, “Always”, ha raggiunto un miliardo di visualizzazioni su YouTube.

È il loro terzo video musicale a raggiungere questo traguardo, dopo “It’s My Life” del 2000 e “Livin’ On a Prayer” del 1986. La clip diretta da Marty Callner che racconta una difficile rottura vede protagonisti Jack Noseworthy, Carla Gugino, Jason Wiles e Keri Russell ed è stata resa disponibile su YouTube nel 2009.

Always“, presente nell’album di Bon Jovi del 1994, Cross Road, raggiunse il numero 4 nella classifica delle canzoni di Billboard Hot 100, segnando uno dei 10 migliori successi della band. “Always” fu anche l’ultimo singolo del bassista Alec John Such con la band prima che se ne andasse alla fine del 1994.

Cross Road, nel frattempo, ha debuttato e raggiunto la posizione numero 8 nella classifica degli album di Billboard 200, ed è rimasto in classifica per un totale impressionante di 57 settimane. L’album conteneva grandi successi come “Livin’ On a Prayer“, “Wanted Dead or Alive“, “You Give Love a Bad Name” e “I’ll Be There For You“, tra gli altri.

Tra le altre notizie sui Bon Jovi, la band sarà oggetto di una prossima docuserie approfondita in quattro parti che uscirà il mese prossimo su Hulu. “Grazie, buonanotte: The Bon Jovi Story” racconta l’epica carriera quarantennale della band. Tutti gli episodi arriveranno in streaming il 26 aprile, raccontando la storia dei Bon Jovi con video personali, prime demo inedite, testi originali e foto mai viste prima, secondo quanto comunicato da Hulu.

L'articolo continua dopo la pubblicità

Home

Cosa succede quando l’intelligenza artificiale è in grado di creare qualcosa che richiede emozioni, come la musica?