Liam Gallagher e John Squire uniscono le forze in un nuovo disco – ascolta

Quello di Liam Gallagher e John Squire è uno degli album più attesi del 2024. Cosa hanno in serbo per noi i due artisti?

762
Liam Gallagher

Uno degli album più attesi del 2024 è quello nato dalla collaborazione tra Liam Gallagher e John Squire, entrambi veri e propri simboli del rock di Manchester nel panorama mondiale.

Per chi non fosse esperto del settore, è importante precisare che Liam Gallagher è la storica voce degli Oasis e John Squire è la leggendaria chitarra dei The Stone Roses. Questi due artisti hanno sicuramente lasciato un’impronta nella storia della musica, specialmente nel panorama del rock britannico, ma le loro avventure musicali individuali non hanno sempre raggiunto alti livelli di successo.

Liam Gallagher

Dopo l’esperienza con i Beady Eye e il tentativo di carriera solista, Liam Gallagher non ha raggiunto vette artistiche realmente significative. Allo stesso modo, John Squire ha avuto una modesta esperienza con i The Seahorses, seguita da un paio di album da solista poco memorabili, per poi trascorrere quasi vent’anni in silenzio dal punto di vista musicale, fatta eccezione per l’operazione nostalgia con i The Stone Roses, che ha riempito stadi e conquistato i cuori nel Regno Unito, insieme a un paio di singoli mediocri che non hanno portato a ulteriore materiale significativo.

Ora però le cose sembrano essere cambiate.

L'articolo continua dopo la pubblicità

Liam Gallagher e John Squire: cosa è uscito fuori da questa unione?

La nostalgia può sembrare un disturbo che affligge la musica, finché all’improvviso arriva un grande disco che guarda indietro che fa sì che quel disturbo non sembri poi così grave. Di tutti i prodotti inaspettati dell’attuale revival degli anni ’90, questa collaborazione tra l’ex chitarrista degli Stone Roses John Squire e l’ex cantante degli Oasis Liam Gallagher ha dato vita a un album davvero interessante.

Gallagher viene da un notevole periodo di successo da solista con una serie di concerti commemorativi. Squire, invece, così a lungo assente dalla mischia, è tornato con la chitarra elettrica. C’è molto di buono in questa loro creatura, non ultimo il modo in cui cerca di non deludere i fedeli di entrambe le band offrendo al contempo un riarrangiamento spesso intrigante dei dna sia degli Oasis che dei Stone Roses.

Liam Gallagher

Cosa dire di questo album?

Il punto forte di questo album, quando si ascolta la tracklist, è la sensazione di ritrovare Liam e John divertirsi e coinvolgere gli ascoltatori, cosa che non accadeva da troppo tempo.

Il singolo già diffuso “Mars to Liverpool” (ascoltalo sotto) ha un buon groove ed è solare e stuzzicante. Utilizzano le stesse procedure che hanno costruito ponti d’oro nei loro anni d’oro. Bisogna però riconoscere che qui non si trovano nuove idee o anticipazioni interessanti, delle ambizioni che sembra non siano state minimamente prese in considerazione dai due artisti. Squire si mostra finalmente in forma smagliante, con i suoi riff chitarristici inconfondibili e solidi che trasudano blues da ogni nota.

Allo stesso modo, Liam è al suo meglio, con il suo timbro vocale caratteristico, naturalmente un po’ segnato dagli anni e dagli eccessi, ma sempre magnetico e impossibile da confondere con altri. All’interno di “Liam Gallagher e John Squire” ci sono tutti quegli elementi che hanno reso la britpop un culto: una moltitudine di chitarre sovrapposte, melodie orecchiabili, grida, ma anche un’affezione per i suoni dolci del rock inglese degli anni ’60, che negli Oasis erano principalmente opera di Noel Gallagher, il compositore principale. È quasi un omaggio ai propri padri musicali, gli Stone Roses, con Gallagher che si affida completamente a Squire per questo progetto.

Qualche parola sui due miti

Liam Gallagher è un cantante e musicista britannico, nato il 21 settembre 1972 a Manchester. È diventato famoso come frontman degli Oasis, una delle band più iconiche degli anni ’90, insieme al suo fratello maggiore Noel. Con gli Oasis, Liam Gallagher ha contribuito a definire il suono della britpop e ha raggiunto un enorme successo commerciale con album come “Definitely Maybe” e “(What’s the Story) Morning Glory?”. Dopo lo scioglimento degli Oasis nel 2009, Liam ha formato il gruppo Beady Eye, continuando a fare musica ma con un successo commerciale più modesto. Ha anche intrapreso una carriera solista, pubblicando album come “As You Were” e “Why Me? Why Not.”.
Liam Gallagher
 

John Squire è un invece un chitarrista e compositore, connazionale di Liam Gallagher, nato il 24 novembre 1962 a Broadheath, Greater Manchester. È meglio conosciuto come membro fondatore e chitarrista dei The Stone Roses, una delle band più influenti della scena musicale degli anni ’80 e ’90. Squire è ricordato dai fan per il suo stile chitarristico distintivo, che mescola elementi di rock, blues e psichedelia.

Con i The Stone Roses, ha contribuito a definire il suono del movimento Madchester e ha influenzato molte band successive. Dopo lo scioglimento dei The Stone Roses nel 1996, Squire ha intrapreso una carriera solista pubblicando diversi album in questo periodo, oltre a collaborazioni con altri artisti. La sua musica solista ha spaziato attraverso una varietà di stili, ma ha mantenuto sempre un approccio sperimentale e distintivo.